Recensione Articoli

La Fragranza della Meditazione

pubblicato il 29/04/16


Aruna Ladva

Non sorprende che l’odore del corpo abbia molto a che fare con ciò che mangiamo e beviamo. Ma sapevi che esso è influenzato anche dal modo in cui pensiamo?
Così come la carne, le cipolle, il peperoncino rosso e l’aglio possono creare un…cattivo odore nel bagno, anche il mangiare cose semplici e il creare pensieri elevati possono creare una fragranza di semplicità e spiritualità. L’essenza di tutto ciò che mangiamo viene espulso attraverso i nostri pori. Ogni cellula del nostro corpo è influenzata dai nostri pensieri, anch’esse trasmettono l’essenza di quei pensieri nella forma di maggiori frequenze.

Fortunatamente il grado di igiene personale è aumentato nel corso dei secoli. In passato persino i nobili non si lavavano molto nonostante la loro opulenza e ricchezza. Si sa che la regina Vittoria d’Inghilterra si faceva il bagno una volta al mese, il che veniva considerato molto stravagante a quei tempi! La maggioranza delle persone non si lavava più di una volta all’anno. Credevano che l’acqua diffondesse le malattie attraverso i pori della pelle, infettando il circolo sanguigno. Carlyn Beccia, autrice di ‘I Re Sguaiati’, dice che in Francia, ai tempi di Luigi XIV, la gente pensava che un buon strato di sudiciume e sporcizia avrebbe contribuito a mantenersi  forti e in salute. Per contrastare i cattivi odori, gli uomini e le donne di corte si cospargevano di profumi e polveri.

Ma, ritornando ai nostri giorni …hai notato l’ampio spazio dedicato nei supermercati e nei duty free ai profumi e alle colonie? L’ho trovato strabiliante. I creatori di profumi ci tengono all’amo. Spendiamo tanti soldi per avere un buon odore e attrarre gli altri mentre dovremmo avere un buon odore naturalmente. Siamo completamente distanti dal nostro ‘diffusore’ innato!

E questi non sono i soli profumi disponibili nei negozi, vi sono bruciatori di oli, pot porri, spray per l’ambiente, deodoranti per il bagno, detersivi, ammorbidenti…tutto perché la casa e il corpo abbiano un buon odore. Come siamo lontani dalla naturalezza di noi stessi! Ma la maggior parte dei profumi odierni sono fatti con sostanze chimiche, sono tossici, allergenici, probabilmente cancerogeni o persino pensati per riprodurre gli ormoni umani per eccitare gli altri!

Essi sono così velenosi, che per quanto abbiano un buon profumo per l’altra persona, non dura a lungo! Se non stai bene, basta rimuoverne alcuni dal bagno o dalla toletta e poi vedere la differenza.
In alcuni luoghi di lavoro in Nord America hanno persino adottato regolamenti anti-profumi a causa del numero elevato di reazioni allergiche.

Piace a tutti la fragranza naturale degli alberi e dei fiori quando camminiamo in un parco, il che dimostra come siamo attratti dalla semplicità della natura incontaminata.

Anche la fragranza della spiritualità è qualcosa di diverso e molto naturale. Si tratta di una fusione unica di semplicità, pulizia e potere interiore. Può essere percepita piuttosto che annusata. Quando gli yogi diventano puri nel cuore e nella testa, essi cominciano ad emettere una fragranza spirituale, come un’aura sottile, che viene percepita da quelli che sono in sintonia.

Quando torniamo a modalità d’essere più naturali, introduciamo anche nella nostra vita prodotti naturali come creme, deodoranti. Quando ci alimentiamo secondo una dieta vegetariana, il nostro odore cambierà in meglio.

È Ora… di cominciare ad introdurre una dieta di pensieri più puri e positivi, i quali rilasceranno anche quella impagabile fragranza di purezza che non può essere imbottigliata o comprata!

 


Per iscriversi alla Rajayoga Newsletter mensile e ricevere informazione su corsi di meditazione, eventi, ricette vegetariane e tanto altro, clicca qui:
http://www.rajayoganewsletter.com/newsletter.htm


Inserisci un commento

(La pubblicazione è soggetta ad approvazione da parte della redazione.)
*La tua email non sarà pubblicata
Autorizzo il trattamento dei miei dati secondo l'informativa privacy.
Codice di controllo

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Accetto le condizioni della privacy